Cancro


Un segno decisamente “rosa”, tutto merito di Luna e Venere, il luminare e il pianeta al femminile, che governano il Cancro, rispecchiando nel nativo un’indole sensibile, creativa, romantica e aperta, che lo spinge ad agire ascoltando le sue doti intuitive che gli consentono di affrontare gli eventi della vita, di difendersi dagli imprevisti e di perseguire le proprie mete, seguendo le sue tipiche quanto improvvise ispirazioni.

Profondamente legato alla madre e alla famiglia d’origine, vive ancorato ai ricordi d’infanzia ed al passato, come l’animale che lo simboleggia, il granchio lo è alla roccia. Con tali premesse temperamentali, il soggetto incontra, notevoli difficoltà ad affrontare il presente e le situazioni che richiedono dinamismo, preferendo, qualora si trovi in tali circostanze, rifugiarsi nella sua casa ovattata, dove cerca serenità e ogni tipo di conforto, oppure nel sogno e nella fantasia.

Gli influssi lunari conferiscono al Cancro un’instabilità emotiva piuttosto evidente: inquieto e instabile, passa da situazioni introspettive in cui chiude il mondo fuori dalla porta ad altri di estroversione e di facili entusiasmi. Vulnerabile, ipersensibile allorché ferito, si ritira nel suo guscio: l’ambiente domestico che rappresenta il nido morbido ed accogliente che lo preserverà rispetto all’esterno, mostrando la medesima durezza della corazza del suo animale, che nasconde una polpa tenera e succosa. L’attacco non è di certo la sua arma vincente, il Cancro gioca spesso in difesa, soprattutto quando si percepisce sotto assedio: in tal caso si chiude in sé raccogliendo le forze per rendersi impermeabile a qualsiasi ostacolo.

Amante della compagnia, sta bene con gli altri se lo mettono a loro agio ma guai a varcare i confini della sua privacy: i suoi pensieri e sentimenti più profondi sono custoditi con zelo e meticolosità. Avanza con cautela, si muove con fare guardingo perché sa di poter essere ferito proprio a causa della sua profonda sensibilità e ne ha una paura viscerale, visto che si accorge immediatamente del più piccolo dettaglio o cambio d’umore in chi lo circonda.

Per natura, il nativo del segno ama i tempi dilatati, optando per una pigrizia congenita che adocchia con favore ogni possibile comodità, scorciatoia o facilitazione. D’altronde è un prerequisito per l’altro pianeta qui ospitato, Venere, sempre pronta ad essere vezzeggiata, coccolata, accudita in un ambiente confortevole, accogliente e rilassato.

Il culmine delle proprie potenzialità emotive lo raggiunge durante l’innamoramento, quando dà sfogo alla sua natura più romantica, dolce e affettuosa: quando crolla ogni difesa finora innalzata a proteggere il suo cuore, allora il Cancro si apre completamente, esprime senza filtri ogni sentimento e manifesta l’amore in ogni sua forma. Basta elucubrazioni mentali, è tempo di vivere d’istinto, di lanciarsi nei labirinti delle emozioni con coraggio e spavalderia, “di pancia”. Il partner si ritrova allora circondato e quasi sommerso da mille attenzioni, gesti galanti, sorprese, regali, effusioni, complimenti. Si passa poi al momento successivo dell’intimità, quello legato alla sfera sessuale: fare l’amore con tutto se stesso è un momento quasi magico per il nativo ma richiede che il compagno lo tranquillizzi, lo accetti e lo valorizzi nella sua interezza, senza mezze misure. Ecco allora esplodere il piacere nella sua forma più alta, senza remore, né tabù. Sentimenti ed eros viaggiano insieme e sono indissolubili.

Oriana Fallacii

La donna. Essa, per natura, sposa le caratteristiche del segno nella sua pienezza e le sue esigenze si adattano alla perfezione alle simbologie del Cancro. La donna del segno insegue il sogno di un amore completo, di una totale e avvolgente stabilità domestica con il compagno, nido caldo e accogliente per la prole che si riunisce, compatta, attorno alla figura della madre. La sua vocazione a generare eredi è insita nella sua natura stessa e non vede l’ora di essere messa a frutto. Ecco perché il periodo della gravidanza rappresenta per la donna il momento più gratificante di tutta la sua vita: i desideri si avverano e i sogni prendono forma dentro di sé catalizzando tutte le attenzioni e convogliando tutti i sentimenti. Finalmente si sente piena, realizzata, completa, utile, importante.

Riesce, quindi, a circondare il piccolo di mille attenzioni: è destinata a diventare una genitrice attenta e affettuosa, complice e protettiva, pronta a coltivare un ambiente familiare armonioso e sereno. Si dimostra disposta a tutto pur di preservare i piccoli dagli ostacoli della vita e nessun sacrificio le pare eccessivo per raggiungere lo scopo. I figli si sentono non solo benvenuti ma accolti, amati, coccolati, come il bene più prezioso che la donna possa avere. Attenzione, però, agli eccessi: troppo affetto può soffocare!

Marcel Proust

L’uomo. Questo segno, femminile per natura, può generare qualche insicurezza e confusione nel genere maschile, soprattutto se si pensa alla relazione profonda e quasi simbiotica con la madre.

L’iperprotettività, l’affetto e le cure materne rendono penoso e a volte impossibile recidere il cordone ombelicale. Può infatti accadere che alcuni soggetti maschili del segno preferiscano restare il più a lungo possibile avvolti nel calore del focolare domestico, mentre altri abbandonano il nido prematuramente per potersi affrancare da un’ingerenza che sembra quasi snaturare il suo ruolo di maschio. I più giovani possono orientarsi allora verso una compagna capace di dimostrare uno spiccato istinto materno, che sia pronta ad accoglierlo, accudirlo, coccolarlo e adorarlo sopra ogni cosa. I più maturi potrebbero sviluppare esigenze diverse, optando per una partner-bambina, da proteggere come se fossero loro a farle “da madre”. Non di rado chi decide di rimanere sotto il tetto materno poi si ritrova scapolo a vita, mentre alcuni nativi rivolgono l’attenzione ad esponenti dello stesso sesso.

L’uomo Cancro sviluppa una parte femminile anche da padre: è desideroso di prendersi cura della prole, sempre attento ad ogni bisogno, disponibile al dialogo e al confronto, ma incline a posizioni rigide o persino violento nel caso in cui sia il figlio a manifestare un desiderio di rottura o di contrapposizione evidente. Se dovessero verificarsi ostacoli gravi il temperamento può subire una profonda scossa.

Professioni. I nativi del segno sono predisposti ad un certo tipo di lavori, che varia dalla casalinga all’arredatore, passando per l’architetto e l’artista in generale, nonché tutte le professioni collegate alla venuta al mondo dei bimbi. Non solo ostetrica, ginecologo e chirurgo neonatale, ma anche chi è coinvolto nell’organizzare corsi preparto o nell’assistenza delle donne incinta. Per non parlare poi di quanti esercitano un mestiere collegato all’infanzia, dal rivenditore di cibo oppure di oggettistica per i neonati come biberon, giocattoli, carrozzine e altro, e di chi si prende materialmente cura dei bimbi negli asili nido e nella scuola materna.

Anatomia. Il seno, la circolazione linfatica, il timo.

  • Mese: Giugno 22 - 22 Luglio

  • Gradi zodiacali: 90°- 120°.

  • Segno d'Acqua: Feminine.

  • Luna: primary domicile.

  • Venere: exaltation.

1 visualizzazione