Ariete

Il nativo dell’Ariete, grazie alle simbologie di Marte Sole e Plutone, sviluppa sin da piccolo una propensione a considerarsi come il proverbiale ombelico del mondo. Impulsivo, impavido, impetuoso nelle situazioni che gli si presentano quotidianamente, tende poi a relazionarsi con gli altri senza troppi giri di parole. Va dritto al punto, esercita il potere, vuole a tutti i costi avere l’ultima parola, anche se quest’atteggiamento .....

Toro

L’affettività e la giovialità regnano sovrane nel segno, grazie all’affinità dei pianeti Eris-Giove-Venere. Il nativo ha il bisogno assoluto di evitare i conflitti, non per un’indole mansueta e remissiva, ma perché vivere bene vuol dire trovare l’armonia con chi lo circonda. Ben poco al mondo gli conferisce maggior sicurezza della sua casa  .....

Gemelli

La natura non ha ancora dato vita all’esplosione dei propri frutti, sta preparando il terreno proprio nel cuore della primavera. Questa simbologia si adatta perfettamente all’animo del Gemelli, non a torto visto come il Peter Pan dello zodiaco. In effetti l’appartenente a questo segno è dotato di un’intelligenza brillante, precoce, veloce e venata di astuzia, che .....

Cancro

Un segno decisamente “rosa”, tutto merito di Luna e Venere, il luminare e il pianeta al femminile, che governano il Cancro, rispecchiando nel nativo un’indole sensibile, creativa, romantica e aperta, che lo spinge ad agire ascoltando le sue doti intuitive che gli consentono di affrontare gli eventi della vita, di difendersi dagli imprevisti e di perseguire le proprie mete, seguendo le sue tipiche quanto improvvise ispirazioni.  .....

Leone

L’abbondanza delle messi: quest’immagine bucolica racchiude alla perfezione la natura leonina. D’altronde si tratta proprio del periodo dell’anno in cui la natura sprigiona tutte le sue potenzialità e ricolma l’uomo di doni, con la mietitura del grano che ne assicura sostentamento e prosperità per il resto dell’anno. Il nativo del Leone è sempre sulle tracce di questa stabilità legata al benessere ma non per motivi egoistici: la .....

Vergine

Iniziano a cadere le prime foglie, la temperatura si abbassa e la natura rallenta i ritmi: l’autunno è alle porte e il suo arrivo coincide con il segno della Vergine, in un periodo in cui i granai sono pieni del raccolto e pronti alla conservazione delle scorte. Il cibo dovrà bastare anche per la stagione successiva, l’inverno, ed è questa la simbologia maggiormente attribuita al segno: la conservazione, infatti, evita il deterioramento a patto .....

Bilancia

Il segno inizia il 23 di settembre, equinozio d’autunno, in cui il giorno è uguale alla notte, dal quale le ore notturne, prevarranno su quelle diurne, predisponendo l’individuo a soffermarsi su se stesso ed a riflettere. È l’inizio dell’autunno, è il mese in cui la natura comincia a riposarsi prima di entrare nel ciclo della morte e della trasformazione che le consentirà di rigenerarsi e di rinascere in altre forme. Si trova, allora, un .....

Scorpione

Lo Scorpione, l’ottavo segno zodiacale, dà inizio ad uno dei più misteriosi, sconcertanti cicli della trasformazione naturale: la morte che prepara la rinascita. La natura inizia il suo viaggio nella dissoluzione di tutte le forme e sostanze: muoiono foglie e radici, tralci e steli, che cadendo nel fango formano una poltiglia macerata, che è l’essenza di un nuovo humus necessario a fecondare le zolle. Analogia che ben si identifica col nativo, che durante  .....

Sagittario

La metamorfosi sta per iniziare e, dopo lo Scorpione e il periodo di sepoltura, inizia per il seme un periodo di adattamento al nuovo ambiente, in un rifugio riparato e accogliente. La germinazione incomincia il proprio cammino e così la natura si apre in un abbraccio accogliente. L’inserimento comprende una presa di possesso del luogo, una ricerca di stabilità necessaria per evolvere, crescere, cambiare in un processo di totale rinnovamento. .....

Capricorno

Qualcosa di portentoso sta per accadere in natura. Il Sole, infatti, il 21 dicembre entra nella costellazione del Capricorno definendo l’arrivo dell’inverno con un’unione che ha del meraviglioso: la notte più lunga si unisce al giorno più breve dell’anno ed è tempo per la natura di prendersi una pausa, di rallentare i ritmi fino quasi a fermarli del tutto in un’immobilità carica di significati. Sotto una coltre di neve più o meno spessa tutto tace, silenzioso, immobile e il regno animale cerca un luogo dove ripararsi dalle intemperie .....

Aquario

Quanto tutto tace e la natura è avvolta sotto le coltri di neve silenziose arriva il periodo dell’Aquario, un tempo in cui gli esseri viventi sopravvivono con poco alle sferzate dell’inverno. Sottoterra, intanto, i semi piantati in autunno sviluppano le radici la cui diramazione, dipendendo dal terreno più o meno morbido e fertile, segue la direzione che più conviene. Da ciò si può dedurre che le caratteristiche principali del segno sono l’utilitarismo, l’opportunismo,  .....

L’inverno sta ormai per dirci addio, le temperature cominciano ad alzarsi e il freddo gelido dell’ultima neve sta iniziando a diventare piano piano un tenue ricordo. A marzo, infatti, è tempo di piogge scroscianti capaci di cancellare l’aridità di questa stagione per dar vita ad un tiepido risveglio. Via i rami secchi, anche la terra è pronta ad accogliere nuovi germogli e, complici i primi caldi pomeriggi ventosi, la rinascita della natura ha ufficialmente iniziato il suo corso. Ecco, quindi, che anche il segno dei Pesci è legato .....

Please reload

© 2023 Carla Pretto