Gemelli

 
 

La natura non ha ancora dato vita all’esplosione dei propri frutti, sta preparando il terreno proprio nel cuore della primavera. Questa simbologia si adatta perfettamente all’animo del Gemelli, non a torto visto come il Peter Pan dello zodiaco. In effetti l’appartenente a questo segno è dotato di un’intelligenza brillante, precoce, veloce e venata di astuzia, che lo stimola a vivere il contingente, ad essere rapido e tempestivo nelle reazioni e nel trovare opportune soluzioni ai problemi in cui s’imbatte. La curiosità, tipica del segno, lo spinge ad interessarsi a tutto ciò che lo circonda, ad incamerare una moltitudine di dati e di notizie che devono essere sempre nuove. L’eccessivo desiderio di conoscere una moltitudine di cose nel più breve tempo possibile, può ritorcersi contro, perché rischia di fargli perdere la direzione di partenza e di sfociare nella dispersione.

Non ama giri di parole, detesta le attese e preferisce andare dritto al punto, magari con l’affascinante humour che lo contraddistingue: è un comunicatore nato, non a caso in questo segno si trovano eccellenti showman o presentatori e molti personaggi di spicco del mondo dello spettacolo.

Un Gemelli ha bisogno non solo di un pubblico ma di compagni di “gioco”: un’avventura in solitaria alla scoperta del mondo perderebbe ogni mordente, mentre una gita di gruppo dà decisamente un significato nuovo all’esplorazione e alla scoperta. Quella curiosità, infatti, con cui si affaccia alla finestra del mondo circostante acquista un senso completo solo nella condivisione. Il bisogno di amicizie viene soddisfatto più dalla loro quantità che della qualità, infatti, la spensieratezza ed il desiderio di divertirsi non contemplano la profondità e la capacità di dedizione che talvolta l’amicizia richiede.

Il tipo Gemelli si sente intimamente scisso in due tratti quasi antitetici: accanto all’indole istintiva e disinibita (Plutone-istrionico) troviamo una natura pratica e razionale, poco avvezza ai sentimentalismi (Mercurio-cerebrale). Tale dualismo, genera l’equivoco che vede nell’individuo Gemelli una qualche falsità: in realtà egli vive onestamente entrambi i poli, il suo unico problema è non riuscire a conciliarli. Tale dicotomia è però anche lo stimolo che lo predispone a “recitare”, a impersonare vari ruoli o all’apparire in diverse personalità nel corso della propria vita o mediante la professione.

In amore le qualità che attraggono i Gemelli, che siano uomini o donne cambia poco, sono soprattutto mentali. Sentirsi intrigati intellettualmente è un prerequisito della frequentazione: i camaleonti che si adattano alla personalità altrui per piacere non fanno al caso loro, preferiscono infatti gli individui fuori dagli schemi, spiazzanti, brillanti, perspicaci. Far leva sul loro ego, d’altronde, paga: a volte amano fare le prede, altre si sentono cacciatori. Il gioco della seduzione può anche non seguire regole precise, ma loro piace essere stuzzicati con intelligenza. Erotismo, insomma, nel loro caso, fa rima con seduzione mentale.

L’amore e il corteggiamento passa attraverso ogni mezzo, dai classici fiori ai complimenti studiati, da SMS intriganti a e-mail allusive, per poi sfociare in richieste dirette e l’invito per un appuntamento prevede una serata a teatro, una cena per due, un pic-nic o una passeggiata in bicicletta, insomma qualsiasi attività che richieda la condivisione di un piacere, fisico o intellettuale. Nessun argomento, d’altronde, è tabù: i Gemelli spaziano con disinvoltura dai piccoli dettagli quotidiani alle grandi disquisizioni filosofiche.

Anche la sessualità passa attraverso i giochini mentali altrimenti, se non ci siano altri valori nel tema natale che la sostengono, come Plutone legato positivamente al Sole o a Marte per un uomo o Plutone legato alla Luna o a Venere per una donna dopo i primi approcci rischia di spegnersi.


Marilyn Monroe.

La Donna. Grazie ai forti valori Gemelli, la donna si adatta con estrema difficoltà alle convenzioni sociali che la relegano al ruolo di moglie e madre. I valori familiari tradizionali sembrano imprigionarla in una dimensione adulta che invece cerca di rimandare il più a lungo possibile. Non si tratta solo del desiderio di restare per sempre giovane, ma della necessità di avere una propria indipendenza, una serie di interessi che ne esprimano la natura brillante e curiosa. La routine e il peso delle responsabilità potrebbero, a suo avviso, soffocare la scintilla di curiosità con cui ama riempire la propria agenda quotidiana, inclusi studio e lavoro.

Ecco perché quando diventa genitore non ama la rigidità delle posizioni e preferisce relazionarsi ai figli in maniera paritetica, quasi da amica. Sprona la prole a confidarsi con lei, a raccontarle tutto, persino i segreti. È una mamma divertente, autoironica, generosa e aperta, ma ciò che trova davvero difficoltoso è assumere il ruolo genitoriale, ossia fissare i limiti e l’infliggere punizioni a lungo termine, affinché i figli accettino il rispetto delle regole sue e di quelle sociali. Pur di non usare l’autorità, che è al di fuori dalla sua mentalità, la madre Gemelli preferisce addossare loro la responsabilità di autoeducarsi, perché ella non riesce a gestirla.



J.M.Barrie, autore di Peter Pan.

L’uomo. Il pugno di ferro non rientra affatto nella pedagogia del maschio Gemelli: ecco perché fare l’autoritario con i figli non è il suo forte. Per primo egli si comporta da adolescente, come potrebbe stimolare la prole a comportamenti maturi? Inevitabilmente crea atmosfere informali, situazioni rilassate e divertenti, vive la vita con leggerezza senza grandi ansie e drammi. La sua filosofia ruota attorno alla spensieratezza e di conseguenza toccherà a chi lo circonda farsi carico delle responsabilità adulte che la quotidianità richiede con insistenza. La compagna, i parenti, gli amici o i colleghi vengono insigniti, loro malgrado, del compito di offrire concretezza alle sue giornate per permettergli di creare un futuro solido.

Nel ruolo di padre l’uomo Gemelli si comporta come un amico, un compagno di giochi, un confidente e/o il complice ideale in ogni circostanza. La sua non è condiscendenza, ma totale apertura a qualsiasi notizia o comportamento. Trasmette il suo sapere, certo, ma senza imporlo anzi invitando i piccoli di casa a ragionare con la propria testa. La crescita a suo dire resta un gioco e come tale va vissuta.


Professioni. La curiosità nei confronti del mondo circostante rende l’individuo Gemelli particolarmente adatto a professioni legate alla comunicazione, come il giornalismo o le pubbliche relazioni, il marketing, la pubblicità, il commercio o l’insegnamento. Può optare per mestieri che lo portino a viaggiare nel raggio di brevi distanza o che lo leghino all’elettricità o all’ingegneria elettronica, ma anche al teatro o alla televisione. In ambito medico, il segno è associato agli pneumologi, ai fisiatri, ai pediatri e ai neurologi.

Casa Terza

La casa 3ª cosignificante Gemelli racchiude ciò che Freud chiama “fase latente”, quando, complice una libido “dormiente”, il piccolo si sente in effetti libero di focalizzare l’attenzione sulle attività che determineranno il suo sviluppo fisico. Di conseguenza la casa 3ª-Gemelli si presenta come neutra, come i suoi due pianeti domiciliati Mercurio e Y, che rappresentano nell’individuo l’intelligenza, la capacità di percezione, la comunicazione, i ritmi veloci-Mercurio e quelli lenti-Y.

Anche Plutone, in esaltazione nella casa, si troverà a declinare la propria simbologia, anche se in maniera non visibile: grazie a lui il bambino acquisirà la forza necessaria a far fronte al notevole consumo energetico tipico del processo di crescita.

 

  
  1. Preadolescenza: 6 ai 10-12 anni.

  2. Scuola primaria, Corsi.

  3. Socializzazione secondaria, Ambiente sociale circostante.

  4. Fratelli, Parenti, Coetanei, Giovani, Vicini di casa.


La casa 3ª-Gemelli ci mostra il periodo della preadolescenza, che va dai 6 ai 10-12 anni, quando il piccolo inizia a familiarizzare con concetto di spazio e di tempo, ossia quando comincia a rappresentare se stesso sia a livello mentale che a livello fisico.

Inizia, così, una fase di esplorazione fuori dalle mura domestiche: a scuola non impara solo nozioni sul mondo esterno, ma sviluppa l’intelligenza cognitiva che ne stimola l’innata curiosità, gli offre la possibilità di inserirlo in un contesto sociale e il bimbo Gemelli inizia a relazionarsi con i coetanei, a formare gruppetti e a stringere le prime amicizie, con cui sperimentare la dimensione del gioco e della scoperta. Il bisogno di amicizie viene soddisfatto più dalla loro quantità che della qualità, infatti, la spensieratezza ed il desiderio di divertirsi non contemplano la profondità e la capacità di dedizione


che talvolta l’amicizia richiede.

L’esigenza di socializzare, rappresentata da Mercurio, spinge il bambino a distaccarsi gradualmente dalla famiglia, che, pur rimanendo fondamentale, viene sostituita dai coetanei, nelle sue priorità affettive, con i quali egli si amalgama e si confonde, allineandosi, a livello ideologico, comportamentale ed anche estetico, ai dettami prevalenti del momento. Ciò conferisce all’adolescente una sicurezza che lo stimola, attraverso la riflessione, a prendere coscienza di sé ed a delineare una sua autonomia.

Se invece la casa terza è male aspettata o se sono presenti pianeti disarmonici, indicherà la paura che il bambino avverte di separarsi dalle figure genitoriali o dai luoghi noti, che può manifestarsi con il rifiuto di andare a scuola, con la limitazione delle attività o dei viaggi, con difficoltà di inserimento, di apprendimento e di elaborazione degli input che gli vengono forniti.

Il bisogno di costante coinvolgimento mentale del preadolescente lo spinge ad incamerare una moltitudine di dati e di notizie che devono essere sempre nuove e che lo indirizza a vivere con la massima intensità il momento presente.

Pubblicato su Sirio

 


  1. Mese: 21 Maggio - 21 Giugno.

  2. Gradi zodiacali: 60°- 90°.

  3. Segno d’aria: neutro.

  4. Mercurio: domicilio primario.

  5. Y: domicilio base.

  6. Plutone: esaltazione.

  7. Geroglifico:        
    .
    È composto da due aste parallele racchiuse, in alto e in basso, da due linee orizzontali che simboleggiano il tempo e lo spazio.
  8. Anatomia: Sistema nervoso, braccia, respirazione legata sia ai bronchi che ai polmoni.

  9. Colore: grigio.

  10. Piante: Verbena femminile, lauro, melissa, gramigna robbia, caprifoglio, millefoglio.


  1. L’eterno adolescente.

  2. Intelligenza brillante e rapida.

  3. Socievolezza, mondanità, snobismo.

  4. Ritmi veloci.

  5. Giornalismo, Comunicazioni.

  6. Il presente.

  7. Spostamenti a breve raggio.

 

Caratteristiche generali dei Gemelli